http://dati.culturaitalia.it/resource/oai-culturaitalia-it-museiditalia-work_65619 an entity of type: E22_Man-Made_Object

Vaso in ametista viola scuro fino a bianco. Piede in argento dorato, fuso e cesellato, con due fori per applicazione. Le quattro lamelle che collegano la montatura inferiore a quella superiore sono in ottone dorato. Sulla coppa superiore: incavi incisi irregolarmente. 
Il vaso รจ trecentesco, come il piede localizzabile in ambito nord-europeo (cfr. la doppia coppa nel Museo degli Argenti, Inv. 1917, n. 9). La montatura dell'orlo, del coperchio e le lamelle sulla coppa inferiore sono state sostituite verso il 1785 alla montatura visibile nel "Libro dei disegni dei vasi", n. 17, che era del tempo di Lorenzo il Magnifico. Il vaso fu donato da Clemente VII alla Basilica di San Lorenzo come reliquario dei Santi Crescenziano e Sofronia. Trasferito nel 1785 alla Tribuna delle Reliquie al Gabinetto delle Gemme agli Uffizi; dopo il 1861 esposto temporaneo nella Sala della Niobe. Dal 1921 al Museo degli Argenti. 

data from the linked data cloud