http://dati.culturaitalia.it/resource/oai-culturaitalia-it-museiditalia-work_65539 an entity of type: E22_Man-Made_Object

Cuore porta reliquia in ambra gialla trasparente circondato da una cornice d'oro con dentini. Dalla cornice si diparte una catenella d'oro anch'essa. Aperto presenta due facce interne decorate: su di una vi è rappresentato in ambra bianca la "Deposizione di Cristo", sull'altra il suo trionfo. Sulla faccia compare un bassorilievo in ambra bianca che rappresenta la "Crocifissione con la Madonna e san Giovanni evangelista". Il tutto protetto da una sottile lamina d'ambra gialla trasparente. 
Il cuore porta reliquia compare nel primo inventario della cappella delle Reliquie del 1616, fra gli oggetti portati da Maria Maddalena d'Austria. L'uso massivo dell'oreficeria, per le cornicine e le catenelle, ci porta a ipotizzare la provenienza di questo oggetto da un centro dove fosse presente una forte tradizione orafa. Ciò accadeva nelle città della Prussia orientale. Segnatamente a Koenigsberg ove erano attive le corporazioni di intagliatori e tornitori d'ambra che amavano combinare all'ambra, appunto, anche parti in oro o in argento dorato. Le forti similitudini delle parti decorative in oro, parliamo soprattutto delle cornicine con dentini, con quelle di altri oggetti appartenuti a Maria Maddalena e dei quali abbiamo fornito una provenienza dalla città di Koenigsberg (candelieri 1-2 e candelieri 3-6 dell'inventario del Bargello) possono confermare l'idea che anche il cuore porta reliquia provenga dalla capitale prussiana. 

data from the linked data cloud