http://dati.culturaitalia.it/resource/oai-culturaitalia-it-museiditalia-work_65194 an entity of type: E22_Man-Made_Object

Il vaso appartenuto a Caterina de' Medici è passato per eredità a Cristina di Lorena e dal 1589 risulta documentato agli Uffizi, nella Sala di Madama. Alla fine del XIX secolo, insieme ad altri vasi, fu esposto nel Museo Nazionale del Bargello, e dal 1929 si trova al Museo degli Argenti. L'originalità della forma, la qualità della lavorazione e dei bizzarri ornamenti, fanno ascrivere il pezzo ad artefici milanesi operanti intorno intorno alla metà del '500. 
Vaso di forma bislunga con due bocche e coperchio, labbro introflesso. Il corpo del vaso, inciso, è decorato da termini che sostengono festoni di fiori su cui poggiano alcuni uccelli, draghi e margherite. Un motivo a ovuli orna il labbro, mntre il coperchio è decorato da margherite ed è sormontato da una rana a tutto tondo. Il basso piede rotondo ed il corpo del vaso sono ricavati in un solo pezzo di cristallo. 

data from the linked data cloud