http://dati.culturaitalia.it/resource/oai-culturaitalia-it-museiditalia-work_65177 an entity of type: E22_Man-Made_Object

La semplice bordatura del piede è stata posta a sostituzione di quella originaria in oro rimossa, come nel caso di altri vasi provenienti dagli Uffizi, nel corso del XVIII secolo. Gli inventari della Galleria segnalano la coppa in Tribuna fino alla seconda metà del XVIII secolo; dal 1769 risulta nella Sala dell'ERmafrodita, dal 1784 fino agli inizi del XX secolo è stato esposto nella Sala delle Gemme. La montatura originaria del vaso presenta delle attinenze con opere ricondotte alla bottega milanese dei Sarachi. 
Vaso con coppa bislunga liscia. Due anelli d'oro smaltato con perle e rubini incastonati, fanno da raccordo tra la tazza, il piedistallo a balaustro ed il piede rotondo bordato da una fascia dorata. 

data from the linked data cloud