http://dati.culturaitalia.it/resource/oai-culturaitalia-it-museiditalia-work_65175 an entity of type: E22_Man-Made_Object

La tazza proviene dall'eredità di Caterina de' Medici legata alla nipote Cristina di Lorena. Dal 1589 risulta collocata agli Uffizi, dove i documenti ricordano sul vaso anche un coperchio d'oro traforato con il monogramma di Enrico II, forse aggiunto in Francia, ma tolto alla fine del XVIII secolo perché ritenuto non pertinente. IL vaso si ricollega ad opere della bottega di Gasparo Miseroni, come la nicchia abbracciata da un mostro, in eliotropio, del Museo degli Argenti (n. 764) e la tazza di lapislazzuli del Museo di Mineralogia di Firenze. 
Tazza di lapislazzulo in un sol pezzo scolpita a forma di nicchia, con una parte dell'orlo avvolto da un serpente. 

data from the linked data cloud