http://dati.culturaitalia.it/resource/oai-culturaitalia-it-museiditalia-work_65104 an entity of type: E22_Man-Made_Object

Tzza semicircolare, liscia profilata d'oro con un motivo di fiori cesellati che si alternano a perle incastonate, lungo il labbro. Coperchio liscio, presa a pomello d'oro cesellato e smaltato circondato da perle. Poggia su di un fusto a forma di balaustro con anello d'oro smaltato all'attaccatura del piede, che ha forma circolare e è bordato d'oro cesellato e smaltato, con perle incastonate. 
Il vaso proviene dall'eredità di Caterina de' Medici, legata alla nipote Cristina di Lorena nel 1589; da quel momento fu collocata agli Uffizi. Nei documenti del XVIII secolo risulta rotta in più parti e restaurata. La montatura del vaso non presenta collegamenti con opere fiorentine coeve. La forma del vaso, simile a quello cosiddetto di Diana di Poitiers (inv. 540), ha fatto supporre anche per la presente coppa una possibile provenienza milanese. 

data from the linked data cloud