http://dati.culturaitalia.it/resource/oai-culturaitalia-it-museiditalia-work_65093 an entity of type: E22_Man-Made_Object

Il vaso si ricollega alla produzione fiorentina della seconda metà del XVI secolo. E' rotto nel labbro e nel piede che originariamente doveva avere un bordo di metallo. Gli inventari della Galleria degli Uffizi lo segnalano in Tribuna fino alla seconda metà del XVIII secolo; dal 1769 risulta nella Sala dell'Ermafrodita, e dal 1784 fino agli inizi del XX secolo è stata esposta nella Sala delle Gemme. 
Vaso aperto, labbro estroflesso, corpo panciuto, anse a nastro con andamento a voluta. Piede basso, rotondo. Nella metà inferiore del vaso è inciso un motivo a baccellatura. 

data from the linked data cloud