http://dati.culturaitalia.it/resource/oai-culturaitalia-it-museiditalia-work_65077 an entity of type: E22_Man-Made_Object

IL vaso di alta qualità, si ricollega alla produzione degli artefici milanesi operanti anche per Francesco I nella seconda metà del XVI secolo. GLi inventari della Galleria degli Uffizi lo segnalano in Tribuna fino alla seconda metà del XVIII secolo; dal 1769 risulta nella Sala dell'Ermafrodito, e dal 1784 fino agli inizi del XX secolo è stato esposto nella Sala delle Gemme. 
Vaso monoansato di cristallo di rocca corpo ovoide, con decorazione figurata incisa su due fasce. La prima dalla spalla alla metà del corpo, è delimitata da una cornicetta a punto di diamante contiene alcune scene mitologiche: la nascita di Bacco, il ritrovamento di Arianna, il sacrificio di Bacco, l'apparizione di Giove a Semele. Nella fascia inferiore è invece inciso un fregio a soggetto marino con delfini e arpie. Dalla base si dirama un motivo a baccellatura. L'ansa è scolpita a tutto tondo a forma di arpia ed una testa di arpia torna scopita alla base del beccuccio. Sul coperchio rotondo con profilo a sguscio è scolpita la presa a forma di pomello. Poggia su basso piede rotondo sagomato. 

data from the linked data cloud