http://dati.culturaitalia.it/resource/oai-culturaitalia-it-museiditalia-work_65056 an entity of type: E22_Man-Made_Object

L'oggetto è menzionato per la prima volta nell'inventario generale di Palazzo Pitti del 1761, che elenca un gran numero di gemme trasferite nel 1770 presso la Galleria degli Uffizi. Il cammeo è forse di epoca rinascimentale e di non grande qualità; la cornice è presumibilmente di epoca lorenese. Per altre notizie si vedano altre gemme della collezione con montatura simile (inv. Gemme 1921, nn. 2256, 2258). 
Cammeo in agata raffigurante un busto maschile laureato in profilo a destra, incastonato nel corpo di un'aquila a due teste in argento dorato, decorata da quattro pietre di vario tipo e grandezza. Le teste dell'aquila sono sovrastate da una corona a raggi aperti, con sette piccole pietre e una maglia. 

data from the linked data cloud