http://dati.culturaitalia.it/resource/oai-culturaitalia-it-museiditalia-work_64941 an entity of type: E22_Man-Made_Object

È evidente che la croce sia stata rimontata in epoca imprecisata, in quanto il cammeo con gallo è stato aggiunto al gruppo dei cinque mediante una maglia circolare e in posizione errata per una lettura corretta dei soggetti. Il pellicano sembra corroso ed è in cattivo stato di conservazione. Dal punto di vista stilistico, è evidente il richiamo fortemente classicheggiante dei putti realizzati con enorme vigore e dinamismo prospettico; dall'altra le immagini statiche e piuttosto rigide degli animali offerte in profilo, richiamano esemplari scultorei del V-VI secolo d.C. Si può ipotizzare quindi una manifattura (forse romana) ancora consapevole di modelle ellenistici a cui vengono affiancati motivi a valenza simbolica, tipici del mondo paleocristiano-bizantino. 
Croce formata originariamente da cinque cammei legati da montatura a castone pieno con dentature sul davanti, per fusione. A questa è stato aggiunto un altro cammeo con uguale montatura (unito alla croce con una maglia), raffigurante un gallo. I soggetti della croce sono: putto che suona la tibia; putto che corre spingendo avanti un cerchio; putto che corre con una paletta (?); un pellicano; un uccello; un gallo. 

data from the linked data cloud