http://dati.culturaitalia.it/resource/oai-culturaitalia-it-museiditalia-work_64738 an entity of type: E22_Man-Made_Object

Il cammeo proviene dalle antiche collezioni medicee ed √® ricordato per la prima volta nell'inventario redatto da Sebastiano Bianchi nei primi decenni del Settecento. La scena riprende una incisione di Antonio Tempesta con lo stesso soggetto appartenente alla serie delle "Metamorfosi di Ovidio" pubblicata ad Anversa nel 1606 da Pieter de Jode. Identica appare infatti la posa dei due protagonisti e dettagli come la presenza della ghirlanda sulla testa del toro. 
Montatura in oro con due occhielli saldati alle estremit√† verticali. 

data from the linked data cloud