http://dati.culturaitalia.it/resource/oai-culturaitalia-it-museiditalia-work_64691 an entity of type: E22_Man-Made_Object

Il reliquiario poggia su una base composta da tre pezzi di cristallo di rocca sagomati a balaustra, tenuti insieme e sostenuti da tre grossi riporti d’argento dorato uniti da tre anelli nei punti di unione dei cristalli. Su questa base due mensole un piano quadrato d’argento dorato reggono il reliquiario vero e proprio che è formato da un bicchiere di cristallo di rocca posato su un quadrato di legno impiallacciato di lapislazzuli e coronato da una campanina pure di lapislazzuli, il tutto legato e ornato da filigrana d’oro che sulla cima del reliquiario forma un trofeo composto da due scudi, una corona; due trombe sei frecce di cui una senza punta, vari rami e un cartiglio con la scritta: “Sanctus Ludovicus Galline Rex”. 
K. Aschengreen Piacenti attribuisce dubitativamente il reliquiario ad arte veneziana del secolo XVI, e il fusto a un periodo posteriore. 

data from the linked data cloud