http://dati.culturaitalia.it/resource/oai-culturaitalia-it-museiditalia-work_64680 an entity of type: E22_Man-Made_Object

L'opera è stata rintracciata fino all'inventario redatto da Giuseppe Bencivenni Pelli nel 1786, dove risulta registrata tra gli esemplari cosiddetti "sciolti" della raccolta glittica granducale conservata presso la Galleria degli Uffizi. 
Anello in oro con castone ovale a notte e cerchio rigato terminante con due forcelle. Sulla gemma è inciso un fanciullo incedente verso sinistra con un tralcio nelle mani. 

data from the linked data cloud