http://dati.culturaitalia.it/resource/oai-culturaitalia-it-museiditalia-work_64530 an entity of type: E22_Man-Made_Object

Montatura in oro con due maglie circolari saldate alle estremità verticali. 
L'oggetto risulta menzionato chiaramente fin dall'inventario compilato prima del 1736. L'inventario del 1786, redatto da Giuseppe Bencivenni Pelli, identifica il soggetto come un sacrificio ad Apollo, mentre Michele Arcangiolo Migliarini e l'inventario Gemme del 1921, un sacrificio a Pan. L'opera fu riportata dal Gori nel suo Museum Florentinum e da lui reputata erroneamente antica. Lo stesso soggetto appare in un cammeo simile conservato a Parigi (E. BABELON, "Catalogue des camées antiques et modernes de la Bibliothèque Nationale", 2 voll., Paris 1897, I, p. 285, n. 590, II, tav. LVI, n. 590) e in un altro esemplare a San Pietroburgo ("Splendeurs des collections de Catherine II de Russie. Le Cabinet de pierres gravées du Duc d'Orléans", catalogo della mostra, a cura di J. Kagan e O. Neverov, Paris 2000, p. 159, n. 208/24), entrambi assegnati dalla critica a botteghe italiane del XVI secolo. 

data from the linked data cloud