http://dati.culturaitalia.it/resource/oai-culturaitalia-it-museiditalia-work_39941 an entity of type: E22_Man-Made_Object

Lo storico Dao Luca Ceccotti ricorda: "I padri domenicani nel 1862 decisero di ridonare la Chiesa alla sua semplicit√† e purezza, e di abbellirla con convenienti pitture e ornati" (La Rosa 1871). Il progetto fu affidato all'architetto Andrea Buseri membro dell'Accademia di San Luca, le pitture a Filippo Prosperi e la decorazione a Francesco Vitali. A parte queste notizie desunte da Ceccotti non si hanno altre notizie riguardanti questi tre artisti peraltro veramente accademici. Alcuni affreschi recano la firma di Prosperi. 
Il Santo, in abiti monastici √® qui raffigurato seduto e nell'atto di scrivere. La tecnica pittorica si privilegia qui di colori dai tono brillanti e sfumati, che filtrano al massimo la figura nei suoi contorni e nei chiaroscuri. 

data from the linked data cloud