http://dati.culturaitalia.it/resource/oai-culturaitalia-it-museiditalia-work_39931 an entity of type: E22_Man-Made_Object

Nel 1473 si fece il bando per dare a cottimo la costruzione della volta della Chiesa; tali decorazioni dovrebbero essere state eseguite a questi anni. E' probabile che l'esecuzione di questo monumentale cornicione sia opera di Giovanni di Bernardino da Viterbo o di maestranze a lui connesse, datasi la mancanza di notizie sicure di eventuali "cottimi", sempre registrati nei libri contabili del Convento, e la contemporanea affinit√† stilistica soprattutto con le formelle che rivestono l'imbotto dell'arco del portale centrale. 
Nell'angolo di raccordo con la parete d'entrata, anche essa percorsa dal cornicione-ballatoio, non si distinguono motivi particolari, mentre in parete la prima formella ha scolpito un sottole candelabro, affiancato da due delfini, nella terza una testa di cherubino con le ali incrociate mentre nella successiva √® raffigurata un'aquila con le ali aperte. 

data from the linked data cloud