http://dati.culturaitalia.it/resource/oai-culturaitalia-it-museiditalia-work_39924 an entity of type: E22_Man-Made_Object

I particolari rilevanti di questa sequenza di formelle sono la raffigurazione di una campana e dalla testa di un toro. Qui i fiori raffigurati hanno quattro, cinque e sei petali eseguiti molto in rilievo e dall'aspetto rigonfio, molto diversi, per esecuzione a quelli precedenti in parete. Sulla parte più stretta della campana si legge una data. 
Nel 1473 si fece il bando per dare a cottimo la costruzione della volta della Chiesa; tali decorazioni dovrebbero essere state eseguite a questi anni. E' probabile che l'esecuzione di questo monumentale cornicione sia opera di Giovanni di Bernardino da Viterbo o di maestranze a lui connesse, datasi la mancanza di notizie sicure di eventuali "cottimi", sempre registrati nei libri contabili del Convento, e la contemporanea affinità stilistica soprattutto con le formelle che rivestono l'imbotto dell'arco del portale centrale. 

data from the linked data cloud