http://dati.culturaitalia.it/resource/oai-culturaitalia-it-museiditalia-work_39897 an entity of type: E22_Man-Made_Object

Nel libro di Signorelli (1967) viene menzionato un certo Paolo Moteler come autore delle pitture nella volta della Sagrestia. Dai documenti d'archivio della chiesa, che lo studioso ha tratto, su questo pittore si hanno altre notizie. 
San Giuseppe porge l'anello alla Vergine che regge, nella mano sinistra, un ramo di gigli simbolo di purezza, mentre il sacerdote congiunge idealmente le due figure. I tratti sono decisi e definiscono sin troppo rigidamente le figure, e in generale tutto l'insieme, non esclusa la decorazione della cornice. 

data from the linked data cloud