http://dati.culturaitalia.it/resource/oai-culturaitalia-it-museiditalia-work_36020 an entity of type: E22_Man-Made_Object

Giuseppe De Nigris, nato a Foggia nel 1848 giunse a Napoli, dove fu subito ammesso al Regio Istituto di Belle Arti.EsordÏ alla mostra del 1859 con l '"Ossian e Malvina" appena esaminato. Un dipinto di stampo ancora convenz ionale ed accademico. Conosciuto il Morelli fu da lui presentato al Vertun ni, che lo accolse nel suo studio fiorentino. LÏ si legÚ a Giuseppe Benass ai e Salvatore Cirita e si dedicÚ allo studio dal vero. RitornÚ a Napoli n el 1860 e da allora si dedicÚ ad opere illustranti episodi risorgimentali. In seguito partecipÚ a molte Esposizioni della Promotrice con quadri cara tterizzati dalla ricerca dell'immediatezza della scena e la sua invenzione come "La mano del ladro" del 1864 e "I giuocatori al lotto" del 1866. 
La scena Ë ambientata in un paesaggio all'aperto. Al centro seduto ai pied i di un grande albero il vecchio Ossian, cieco, indossa una tonaca, calzar i e bastone. Accanto a lui Ë seduta la giovane Malvina con camicia bianca e sciarpa alla vita che suona la cetra (l'epice). 

data from the linked data cloud