http://dati.culturaitalia.it/resource/oai-culturaitalia-it-museiditalia-work_35958 an entity of type: E22_Man-Made_Object

Ritratto di personaggio reale in una cornice rettangolare in legno dorato. La dignit‡ regale di Elisabetta Farnese in questo ritratto si evince dalla postura limpida e fiera, dal sontuoso abito di velluto rosso ornato con dovizia di ricami e applicazioni di pietre preziose, che si armonizzano col diadema e con l'acconciatura, dalla quale scendono due piccoli nastri fortemente increspati, di colore verde mela. La sovrana Ë poi coperta da un vaporoso mantello rosso rivestito internamente di pelliccia. Sulla destra, alle sue spalle, emerge il particolare di una quinta architettonica immersa in una natura dai toni bruniti, mentre sulla sinistra Ë visibile la corona simbolo del potere monarchico. 
Il presente ritratto sembra essere una replica di un dipinto di Jean Ranc (Montpellier 1674 - Madrid 1735) eseguito tra il 1723 e il 1724 e oggi conservato al Museo del Prado. Jean Ranc, ritrattista abile e accurato, fu pittore di camera di Filippo V dal 1722 al 1735, e nel corso di questi tredici anni di permanenza a Madrid eseguÏ varie copie delle sue opere. Nel periodo in cui la corte si trasferÏ a Siviglia (1729 - 1733) il Ranc avviÚ un fiorente atelier intento alla realizzazione di copie di suoi ritratti, alcuni di questi furono inviati anche in Italia. Non Ë da escludere dunque che questo quadro, insieme ad un altro ritraente Filippo V di Spagna, anch'esso oggi alla Reggia di Caserta (scheda OA: 00052014), sia opera dello stesso maestro oppure appartenga al suo atelier. Alle precedenti mostre, cui ha partecipato, il dipinto Ë stato attribuito ad un autore ignoto, mentre solo recentemente, in occasione della mostra Gioielli Regali, Ë stato assegnato con sicurezza al Ranc. 

data from the linked data cloud